×

Čajkovskij e Chačaturjan nel doppio concerto della Sinfonica

Čajkovskij e Chačaturjan nel doppio concerto della Sinfonica

Čajkovskij e il pianoforte
Venerdì 7 giugno 2024 ore 20
Domenica 9 giugno 2024 ore 16
Auditorium di Milano, Largo Mahler

Intero: 40 € in platea, 30 € in galleria. Over 60 e Convenzioni: 30 € (platea), 22 € (galleria). Under 30 e Sostenitori: 20 € (platea), 15 € (galleria).
In vendita presso la biglietteria dell’Auditorium e su Vivaticket.
Orari biglietteria: Martedì-Domenica, 10 – 19.
02 83389.401
biglietteria@sinfonicadimilano.org
sinfonicadimilano.org

 

 

Il programma
Petr Il’ič Čajkovskij
Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in Si bemolle minore op. 23

Aram Chačaturjan Spartacus Suite

Orchestra Sinfonica di Milano
Anna Vinnitskaya Pianoforte
Stanislav Kochanovsky Direttore

All’Auditorium di Milano, Largo Mahler, venerdì 7 giugno alle 20 e domenica 9 alle 16 si celebra la grande musica di Petr Il’ič Čajkovskij e Aram Chačaturjan, con la partecipazione straordinaria della pianista Anna Vinnitskaya e del direttore d’orchestra Stanislav Kochanovsky.

Nel programma spicca il celebre Concerto per pianoforte e orchestra n.1 in Si bemolle minore op. 23 di Čajkovskij. Composto tra il 1874 e il 1875 e dedicato inizialmente a Hans von Bülow, questo concerto è noto per la sua complessità e bellezza. È interessante notare che il compositore lo presentò per la prima volta a Nikolaj Rubinštejn, il quale lo criticò duramente. Čajkovskij, tuttavia, rimase fermo nella sua decisione di non alterare la composizione, che divenne uno dei pilastri del repertorio pianistico romantico. Anna Vinnitskaya, descritta dal Washington Post come una “leonessa della tastiera”, sarà la solista, portando la sua straordinaria tecnica e interpretazione sul palco.

Kochanovsky-dirige-l_Orchestra-Sinfonica-di-Milano-nel-Lago-dei-cigni-foto-Angelica-Concari_15-300x200 Čajkovskij e Chačaturjan nel doppio concerto della Sinfonica

Kochanovsky dirige l_Orchestra Sinfonica di Milano – Ph. Angelica Concari

Il programma continua con la “Suite dal balletto Spartacus” di Aram Chačaturjan, composta nel 1954 e premiata con il Premio Lenin. La suite include il famoso Adagio di Spartaco e Frigia, una delle pagine più emozionanti del compositore armeno. Questo balletto è un esempio perfetto della capacità di Chačaturjan di fondere la tradizione musicale classica con elementi popolari, mantenendo una struttura tonale e forme classiche reinterpretate in chiave moderna.

Questo evento segna il ritorno di Stanislav Kochanovsky all’Auditorium di Milano, dopo il successo de “Il lago dei cigni” dello scorso gennaio. La sua collaborazione con l’Orchestra Sinfonica di Milano si è dimostrata prolifica e duratura, contribuendo a creare serate musicali memorabili. La direzione di Kochanovsky, insieme al talento di Ana Vinnitskaya, promette di offrire un’esperienza musicale di altissimo livello.

Anna-Vinnitskaya-foto-MarcoBorggreve-300x300 Čajkovskij e Chačaturjan nel doppio concerto della Sinfonica

Anna Vinnitskaya – Ph: Marco Borggreve all rights reserved

Share this content:

Commento all'articolo