×

Tutti i nomi degli ospiti del Wired Next Fest (14/16 al Castello)

Tutti i nomi degli ospiti del Wired Next Fest (14/16 al Castello)

Wired Next Fest
innovazione e tecnologie digitali: workshop, lezioni, spettacoli, concerti
14, 15 e 16 giugno
Castello Sforzesco
Ingresso gratuito previa registrazione qui

 

 

Tutto pronto per la prossima edizione del Wired Next Fest, l’evento dedicato all’innovazione e alle tecnologie digitali che si terrà dal 14 al 16 giugno al Castello Sforzesco.

Come sempre moltissimi nomi interessanti fra gli ospiti attesi sul palco, come Stella Assange, moglie e avvocato di Julian, fondatore di Wikileaks, Cédric O, esperto di tecnologia e politiche digitali; Taghi Rahmani, noto per il suo lavoro in ambito di diritti umani e innovazione sociale; Pegah Moshir Pour, attivista e imprenditrice; Antony Loewenstein, giornalista e autore; Luca Ravenna, comico e attore; Alessandra Celentano, celebre coreografa e insegnante di danza; Ditonellapiaga, artista musicale; e il duo musicale Santi Francesi. Ma anche il fumettista Zerocalcare, il vignettista Mario Natangelo, Caterina Guzzanti; Nunzia Ciardi, esperta di cybersecurity; Alex Britti, cantautore e chitarrista; Mariarosa Taddeo, ricercatrice in etica delle tecnologie; Diletta Huyskes, specialista in diritti digitali; Veronica De Romanis, economista; Francesco ‘Mehths’ Cicconetti, creator e attivista; Davide Dormino, artista e scultore; Paola Caridi, giornalista e scrittrice; i Selton, gruppo musicale italo-brasiliano, Paolo Legrenzi, psicologo cognitivo; Donatella Sciuto, rettrice del Politecnico di Milano; Anna Momigliano, giornalista; Carola Frediani, esperta di cybersecurity; Matteo Villa, analista di dati; Giovanni Ziccardi, giurista e scrittore; Ginevra Zucconi, divulgatrice scientifica; Cristina Brondoni, criminologa; Paolo Canova, matematico; Pasquale Panuzzo, fisico; Michele Fino, giurista; Laura Pusceddu, urbanista; Livio Ricciardi, ingegnere biomedico e Alberto Robiati, filosofo, la fumettista Slivia Ziche, il comico Max Angioni, la Gialappa’s band, Rocco Tanica, Gad Lerner, la nuova stella della tv Valerio Lundini e altri ancora.

Durante le due giornate dell’evento, che avranno come tema centrale una riflessione su cos’è oggi Essenziale, il pubblico avrà l’opportunità di partecipare a una varietà di attività. Questi includono talk, exhibition, workshop, laboratori, sessioni di gaming e incontri, tutti pensati per stimolare una comprensione più profonda delle dinamiche contemporanee. L’evento intende esplorare come la tecnologia stia influenzando un mondo che non è totalmente polarizzato ma composto da molte sfumature diverse.

Tra i workshop previsti, vi saranno momenti formativi di grande interesse, curati dai giornalisti della redazione di Wired. Un workshop sarà dedicato all’utilizzo dei social network e degli strumenti di SEO, un altro sulla piattaforma di whistleblowing Wired Leaks, e un terzo sui temi della data visualization. Questi momenti formativi mirano a fornire competenze pratiche e conoscenze approfondite su argomenti di grande rilevanza per chi lavora nel campo della comunicazione e dell’innovazione digitale.

Una novità di quest’anno è la partnership scientifica con il Politecnico di Milano. Questa collaborazione permetterà di approfondire ulteriormente l’impatto delle nuove tecnologie, come l’intelligenza artificiale, sulla società. Il Politecnico contribuirà con la sua competenza accademica e la sua esperienza nella ricerca, offrendo al pubblico del Wired Next Fest una prospettiva scientifica sulle trasformazioni in atto.

In breve: 129 ospiti, tre palchi, 85 incontri, 10 concerti, 5 workshop e 4 masterclass. Fra le altre cose non mancherà la presenza di un robot e di uno shop dove comprare libri (e la rivista Wired) che organizza la festa.

Share this content:

Commento all'articolo