×

Arte e natura nella mostra dedicata a Sandra Tenconi

Arte e natura nella mostra dedicata a Sandra Tenconi

mostra Il Significato dell’Immagine un Viaggio Attraverso l’Arte di Sandra Tenconi
Dal 23 maggio al 14 luglio 2024
Museo di Storia Naturale
Corso Venezia, 55
https://museodistorianaturalemilano.it/

 

Fino al 14 luglio prossimo al Museo di Storia Naturale di Milano, è aperta al pubblico la mostra “Il significato dell’immagine” di Sandra Tenconi che celebra la lunga carriera dell’artista lombarda.

Sandra Tenconi, nata nel 1937, vive e lavora a Pavia. Diplomata all’Accademia di Brera nel 1960, si inserisce nel contesto del naturalismo lombardo con sfumature informali. La natura è il fulcro della sua opera: paesaggi, fiori, montagne, ghiacciai e figure umane sono soggetti ricorrenti, fino alla recente serie dei “teddy bears”. Tenconi utilizza diversi mezzi espressivi, dalla matita all’acrilico, per narrare il mondo naturale con una sensibilità unica. Il Museo di Storia Naturale, con la sua tradizione secolare di studi scientifici e divulgazione, offre il contesto ideale per ospitare una rassegna delle sue opere più recenti, che testimoniano il profondo amore dell’artista per la natura.

La mostra si sviluppa attraverso diverse sale, ognuna delle quali offre uno spaccato del vasto repertorio di Tenconi. Nella prima sala, i visitatori sono accolti da tele di varie dimensioni che rappresentano montagne e ghiacciai.

Nella seconda sala, il pubblico può ammirare tele dedicate ai ghiacciai e un grande pannello composto da una quarantina di piccoli quadri raffiguranti i “Teddy Bears”. Questi orsetti dell’infanzia sono dipinti su tela con colori acrilici e si trovano a loro agio tra montagne che, nelle mani di Tenconi, diventano quasi astratte. Anche la forza del segno che incide l’acrilico collega queste opere alle tele delle montagne, creando un dialogo visivo tra le diverse tematiche dell’artista.

Cinque grandi vetrine nella stessa sala ospitano i disegni dell’artista. Una serie di grandi fogli a matita rappresenta i carpini di un antico roccolo, un luogo che Tenconi ha esplorato per tutta la vita. Questi disegni rivelano un altro aspetto della natura, dove l’elemento drammatico si manifesta nei nodi e nei rami contorti. Accanto, una serie di disegni più recenti e di piccolo formato, realizzati a penna durante il periodo del Covid, rappresentano montagne, ghiacciai e forre con ortensie, il fiore preferito dall’artista

 

Share this content:

Commento all'articolo