×

Una coppia molto aperta al Martinitt. Nel segno di Fo&Rame

Una coppia molto aperta al Martinitt. Nel segno di Fo&Rame

Commedia Coppia aperta, quasi spalancata
Fino al 18 maggio
di Dario Fo, Franca Rame
con Alessandra Faiella e Valerio Bongiorno 
regia Renato Sarti
Teatro Martinitt
Via Pitteri, 58
da giovedì a sabato ore 21.00
domenica ore 18
Platea € 26 – Galleria € 20
Per informazioni e acquisto biglietti:
www.teatromartinitt.it

 

“Coppia aperta, quasi spalancata” è una commedia scritta da Dario Fo e Franca Rame attualmente in scena al Teatro Martinitt di Milano. La trama ruota attorno alle dinamiche sentimentali di coppia, esplorando temi come l’amore, il sesso e le corna. Attraverso dialoghi serrati, situazioni paradossali e colpi di scena tragicomici, la commedia denuncia l’arretratezza emotiva, culturale e affettiva di certi uomini “sempre arrazzati” e pronti a menare le mani. Nel contempo, valorizza la sensibilità e l’ironia delle donne, rappresentate da personaggi come Antonia, l’eroina di tutte le mogli tradite2.

È interessante notare che “Coppia aperta, quasi spalancata” è stato scritto in un periodo di grandi mutamenti in Italia (1983), quando venivano approvate leggi sul divorzio, sull’aborto e sull’annullamento del delitto d’onore. Nonostante siano passati quarant’anni dalla sua creazione, il testo conserva ancora grande attualità e invita il pubblico, soprattutto quello maschile, a riconoscersi nei personaggi in scena e a riflettere sulle dinamiche relazionali di coppia.

Inoltre, mettere in scena questa commedia è anche un modo per ricordare Franca Rame, una donna straordinaria che ha pagato fino in fondo le sue scelte e che ha contribuito alla trasformazione sociale e culturale dell’Italia. La bravura di Alessandra Faiella, erede di una tradizione di grandi attrici comiche, e l’esperienza di Valerio Bongiorno nel teatro comico arricchiscono ulteriormente la produzione. La regia di Renato Sarti valorizza i sincronismi perfetti di una macchina teatrale che coinvolge il pubblico attraverso dialoghi serrati e situazioni paradossali, mantenendo viva l’attenzione su temi universali e sempre attuali.

Infine, la citazione di Antonia, che dice: “Tutte ‘ste storie di letto, letto, sempre letto!”, sottolinea l’ironia e la sagacia con cui la commedia affronta le questioni legate all’amore e alla sessualità. Uno spettacolo che è un invito a riflettere e a ridere, ma anche a guardare con occhi critici le dinamiche di coppia e le convenzioni sociali.

Share this content:

Commento all'articolo