×

Musica Antica a San Satiro: viaggio nel tempo tra sacro e Profano

Musica Antica a San Satiro: viaggio nel tempo tra sacro e Profano

Festival Musica Antica a San Satiro
Dal 21 maggio al 6 giugno
Chiesa di Santa Maria presso San Satiro
Via Torino
02 76005500
Intero € 12 – Under 30 € 5
Abbonamento a 6 concerti Intero € 50 – Under 30 € 20

Biglietti acquistabili su Vivaticket
O presso gli uffici in Via Durini 24 (lun-ven 10-17.30)
O all’ingresso mezz’ora prima del concerto.
Per info e prenotazioni: info@quartettomilano.it 02 795393
www.quartettomilano.it

 

Dal 21 maggio, la splendida chiesa di Santa Maria presso San Satiro in via Torino ospiterà la nuova edizione di Musica Antica a San Satiro, una rassegna di sei concerti organizzata dalla Società del Quartetto di Milano, in collaborazione con la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado. Questa serie di eventi promette di immergere il pubblico in un affascinante viaggio attraverso la musica sacra e profana del passato, con un programma che spazia dall’Inghilterra del Trecento alle composizioni di Johann Sebastian Bach e oltre.

Si inizia con la Musica Sacra in Inghilterra nel Trecento
Il 21 maggio, la stagione verrà inaugurata con un concerto dedicato alla musica sacra in Inghilterra nel Trecento. Questo evento raffinatissimo vedrà la partecipazione di Angelo Basile (voce e viella), Anna Bergamini (voce), Giovanni de Luca (voce), Sofia Masut (voce e arpa), Francesca Provezza (voce e viella), Silvia Vavassori (voce e liuto medievale) e Claudia Caffagni (voce e direzione), una specialista di fama internazionale nella musica medievale.

«Sarà un concerto molto particolare che lascerà il pubblico a ‘orecchie aperte'”, spiega Caffagni. La digitalizzazione delle fonti manoscritte ha reso possibile questa ricostruzione, permettendo di riscoprire un patrimonio musicale altrimenti dimenticato.

 

Un Calendario di eventi #danonperdere

La rassegna proseguirà con una serie di concerti che esplorano vari aspetti della musica antica:

23 maggio: una serata dedicata a Le pagine cembalistiche e ai canti religiosi di Johann Sebastian Bach e Georg Böhm, con Kohei Takeoka al cembalo e Federica Leombruni, mezzosoprano.

28 maggio: Cantate di Bononcini, interpretate da Maria Chiara Gallo (mezzosoprano), Diego Castelli, Angelo Basile (violini), Thomas Chigioni (violoncello), Sofia Masut (arpa) e Giulio Ardemagni (clavicembalo).

4 giugno: Quam pulchra es, un’esibizione di mottetti concertati a due voci su musiche di Carlo Milanuzzi, Girolamo Frescobaldi, Claudio Monteverdi e altri, eseguiti da Teodora Tommasi (soprano e arpa doppia) e Federica Leombruni (mezzosoprano e clavicembalo).

6 giugno: Buxtehude e Bach: il barocco tedesco, con Chiara Rebaudo (soprano), Lucilla Tempella (violino), Anaïs Lauwaert (viola da gamba) e Ana Marija Krajnc (clavicembalo), esplorando le sonate e partite di Bach e le cantate e corali di Buxtehude.

11 giugno: Alma redemptoris mater, un concerto con musiche dei fiamminghi Adrian Willaert, Guillaume Dufay e altri, eseguite da Ariadna Quappe Moya, Ninon Dusollier, Teodora Tommasi, Daniele Bragetti (flauti dolci).

 

Un palcoscenico di eccezione
Ogni concerto si terrà alle ore 20:00 nella splendida cornice della Chiesa di Santa Maria presso San Satiro, gioiello architettonico a pochi passi dal Duomo di Milano. La chiesa è famosa per la sua architettura illusionistica, progettata da Bramante, che aggiunge un ulteriore elemento di meraviglia all’esperienza musicale.

 

I Protagonisti
I concerti vedranno protagonisti i migliori allievi dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, che, grazie ai loro studi avanzati, porteranno alla luce rare e preziose composizioni, contribuendo alla riscoperta e valorizzazione del patrimonio musicale antico.

 

Share this content:

Commento all'articolo