×

Siete pronti a stupirvi con gli spettacoli del BAM Circus? A Porta Nuova

Siete pronti a stupirvi con gli spettacoli del BAM Circus? A Porta Nuova

BAM Circus – Il Festival delle Meraviglie al Parco
Venerdì 24 maggio 2024 Inaugurazione ore 21:30
Sabato 25 e Domenica 26 maggio 2024 dalle 10:00 alle 22:00
Parco Biblioteca degli Alberi
Via Gaetano de Castillia 28, Milano
MM Isola (Lilla), Gioia e Garibaldi (Verde), Repubblica (Gialla)
Ingresso gratuito e aperto a tutti
Per gli spettacoli su registrazione è consigliata la prenotazione su bam.milano.it
info@bam.milano.it
IG @bam.milano
FB @BAMBibliotecaAlberiMilano

 

Torna il “BAM Circus – Il Festival delle Meraviglie al Parco“, alla Biblioteca degli Alberi Milano. Da venerdì 24 a domenica 26 maggio, dopo il successo dello scorso anno con la partecipazione di oltre 40.000 spettatori, il festival ritorna con un programma ancora più ricco e coinvolgente.

Il legame tra circo e territorio si manifesta in modo tangibile attraverso questo festival, che si tiene nel grande giardino botanico di Porta Nuova. Il festival offre un’esperienza unica nel suo genere, con 60 appuntamenti distribuiti su tre giorni. Si tratta di uno spettacolo continuo di performance e spettacoli teatrali, molti dei quali in prima esecuzione italiana, realizzati da più di 40 artisti e 15 compagnie provenienti da varie parti del mondo, inclusi Spagna, Francia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Serbia e Bosnia Erzegovina. Questi eventi si alternano a proiezioni, talk sulla Meraviglia, laboratori per adulti e bambini, clownerie a sorpresa, incursioni artistiche ed esibizioni scenografiche, pic-nic e attività nel parco.

Fra i momenti salienti del festival ci sono l’apertura con uno spettacolo mozzafiato di danza aerea intorno all’enorme “Quadro” issato nel cielo, la commovente parata collettiva di “Mo e il nastro rosso” dedicata ai bambini profughi nel mondo, e la festa finale “Congo Massa”, la giungla nel parco, insieme alla marching band Funkasin.

Il tema centrale del festival è il rapporto tra Micro e Macro, tra dimensione collettiva e individuale. Questo tema riflette l’obiettivo di BAM – Biblioteca degli Alberi Milano di enfatizzare l’importanza della comunità, della connessione tra le persone e del connubio tra Natura e Cultura.

 

Il programma completo

Venerdì 24 maggio alle ore 19 le immaginifiche incursioni di Silence Theatre che anticiperanno BAM Circus – Il Festival delle Meraviglie al Parco.
E poi alle 21.30tutti con il naso all’insù per lo spettacolo inaugurale della terza edizione! Un enorme Quadro” issato nel cielo, palcoscenico dell’inedita performance di danza aerea che vedrà gli acrobati temerari della compagnia italiana eVenti Verticali muoversi all’interno di una grande cornice sospesa nell’aria.

Emozionante e commovente sarà lo spettacolo serale della seconda giornata, sabato 25 alle 21.15, per la prima italiana di Mo e il nastro rossodella compagnia francese Cie L’Homme Debout. Protagonista di una grande parata collettiva che si muove attraverso il parco è un bambino-pupazzo gigante, alto più di 8 metri, tanto da avere gli occhi sopra gli alberi e il cuore vicino alle stelle. Con il suo cammino-processione Mo e il nastro rosso” evoca con dolcezza la storia di un bambino profugo separato dalla sua famiglia e il suo viaggio fantastico verso una nuova vita lungo un percorso segnato da diverse prove, fino a raggiungere l’attesa meta.
In omaggio alle decine di milioni di bambini rifugiati o sfollati in tutto il mondo – e in particolare ad Alan Kurdi, il piccolo trovato senza vita su una spiaggia in Turchia mentre cercava di arrivare in Europa con la sua famiglia -, “Mo e il nastro rosso” è un viaggio che ci porta a riflettere, come solo lo sguardo artistico sa condurci, sui temi di attualità dello sfollamento, dell’esilio e della migrazione.

A concludere il festival sarà domenica 26 alle ore 19 la grande festa finale “Congo Massa”, la giungla nel parco per la prima volta in Italia insieme alla marching band Funkasin. Per questa occasione l’intero parco BAM si trasformerà in un’enorme pista da ballo animata anche dalle marionette giganti della compagnia francese Cie Archibald Caramantran nella parata pomeridiana e grande spettacolo conclusivo.

E ancora, il connubio Arte e Meraviglia sarà un altro tema portante di questa edizione di BAM Circus, con una serie di appuntamenti ispirati alla creatività del grande artista Alexander Calder.

Arriveranno per la prima a Milano gli spagnoli Guixot de 8, la compagnia catalana che raccoglie una collezione di giochi originali di propria produzione, interamente realizzata con materiali di recupero, ispirata alle creature naturali e ad Alexander Calder, per poi trasformare i giochi in uno spettacolo di strada a BAM. Uno stimolante momento per l’immaginazione di adulti e bambini, a partire dai tre anni.

La proiezione del documentarioCalder’s 1927 Great Circus”, grazie alla collaborazione con Fondazione Calder, sarà invece l’occasione sabato 25 maggio alle ore 19 per raccontare il legame tra la Storia dell’arte e il Circo, svelando il circo in miniatura del grande artista Alexander Calder, un universo magico a scala ridotta costituito da piccole sculture, figure umane e animaletti realizzati con materiali poveri, filo metallico, spago, gomma, stracci ed altri oggetti di recupero. La proiezione verrà preceduta da un talk di approfondimento sull’artista in dialogo tra Francesca Colombo, Alessandro Serena, Carmen Giménez e Ana Mingot Comenge, curatrici della grande mostra grande mostra del MASI Lugano, Museo d’arte della Svizzera italiana, Calder. Sculpting Time.

Per tutte e tre le giornate non mancheranno spettacoli ed eventi, sempre gratuiti e aperti a tutti, in un crescendo di performance, incursioni artistiche, incontri con i protagonisti, laboratori, sentimenti ed emozioni di stupore e meraviglia che solo il linguaggio immediato e poetico del circo contemporaneo sa suscitare con la sua dolcezza e spettacolarità allo stesso tempo.

Ad irrompere nel parco saranno le curiose creature di Rašid Nikolić con lo spettacolo The Gipsy Marionettist”, in cui gioco e magia si intrecciano sotto la regia e il talento dell’acclamato artista serbo-bosniaco, ma anche minuscole marionette insetto realizzate dagli inglesi di String Theatre per lo spettacolo “Insect Circus”.

Nel grande viaggio di “The Gipsy Marionettist” ogni marionetta è ispirata ad un componente della propria famiglia, che l’autore presenta cercando di tessere con il pubblico, attraverso l’improvvisazione, un filo capace di unire tutti attorno a una memoria familiare da custodire. Attraverso storie e immagini rappresentate nella performance, il pubblico potrà avvicinarsi ed entrare in contatto diretto con la cultura Rom di cui l’artista stesso è portavoce e ambasciatore in Italia.

“Insect Circus” è invece un mondo magico che invita gli spettatori a dimenticare la realtà e a immergersi nello strano e bellissimo universo degli insetti fra coleotteri, cavallette, vespe e libellule.

Sabato e domenica i viali di BAM saranno inoltre animati dal passaggio di un gigantesco e imponente cavallo, una “struttura” che supera i 3 metri di altezza protagonista insieme a una danzatrice dello spettacolo mozzafiato e coreografico “Il cavallo e la ballerina”, anch’esso per la prima volta a Milano e realizzato dalla compagnia francese Paris Benarés. Allegoria della relazione tra uomo e animale, tra corpo e oggetto, lo spettacolo unirà elementi di teatro di strada e danza contemporanea, sfilando per i percorsi di BAM e creando dietro di sé una processione di bambini, giovani, adulti e anziani in una performance poetica e al tempo stesso comica, rivolta a tutti, grandi e piccini per indagare cosa significhi addomesticare.

Dalla Catalogna arriverà per la prima volta a MilanoCarillò”: nelle sei storie create dalla Compagnia spagnola Cia La Tal i personaggi hanno l’aspetto di orologiai svizzeri che escono dalla struttura di un carillon, stupefacente per le sue dimensioni, i colori e il meccanismo, danzando e rivisitando l’universo clownesco della commedia in uno spettacolo senza tempo che affronta i temi della passione, dell’amore e della gelosia.

Giungeranno da antichi mondi dimenticati, annunciatori di sogni lieti, di visioni delicate e gioiose, di messaggi di ritrovata armonia i trampolieri di Teatro per Caso, nello spettacolo “World of Wonder” con ali giganti fino a cinque metri, accompagnati da un clown che, seguendo il ritmo della musica, guiderà una parata itinerante per il parco e aperta a tutti.

Drunken Master di Vertical Theatre (USA/Germania) è invece uno spettacolo acrobatico sulle montagne russe dove l’artista e protagonista Noah Chorny, su un palo cinese a più di 6 m da terra, ondeggia e ruzzola attorno ad una lanterna, afferrando qualsiasi cosa gli capiti a portata di mano, compresi gli effetti personali delle persone del pubblico!

A completare il programma, sempre pensato per un pubblico di tutte le età, numerose attività educative, fra cui laboratori e workshop per bambini e famiglie, volti all’avvicinamento del pubblico al mondo del circo contemporaneo come linguaggio artistico, in collaborazione con il centro per lo sviluppo del circo contemporaneo Quattrox4.

E ancora, novità di quest’anno è la serie di appuntamenti “Conversazioni con gli Artisti” live con i protagonisti e gli artisti delle Compagnie del Festival: momenti di incontro diretto, che si ripeteranno più volte e con diversi ospiti durante il weekend, per permettere al pubblico di entrare a stretto contatto con gli artisti, scoprendo valori e temi da cui sono nati i progetti proposti a BAM Circus.

Share this content:

Commento all'articolo