×

Alla Sormani presentazione spettacolo del libro “Che musica a Milano”

Alla Sormani presentazione spettacolo del libro “Che musica a Milano”

Presentazione libro “Che musica a Milano” di Giordano Casiraghi
Mercoledì 8 maggio alle 18,
Biblioteca Sormani
corso di Porta Vittoria 6, Milano
Mercoledì alle 18 alla Sormani presentazione spettacolo del libro Che Musica a Milano di Giordano Casiraghi, esperto giornalista e soprattutto uno che “è nel giro da molti anni”. Conosce tutti ed è conosciuto da tutti. Infatti con lui festeggeranno il nuovo libro (ne abbiamo parlato qui) molti amici. Qualcuno prenderà. Qualcuno imbraccerà la chitarra. Moderatore Paolo Pasi (giornalista e scrittore).
Queste le adesioni alla serata:
Enrico Intra (pianista, compositore, fondatore dell’Intras Derby Club e fondatore con Franco Cerri  dei Civici Corsi di Jazz)
Bruno Tibaldi (era al Charly Max come bassista quando arrivarono i Beatles),
Alberto Patrucco (era alla Bullona prima di andare a Zelig),
Sergio Israel (cofondatore di Macondo, fondatore e gestore delle Scimmie),
Alessio Lega (cantautore politico e sociale di nuova generazione),
Massimo Poggini (giornalista già Rizzoli e oggi alla guida di Spettakolo.it),
Dario Guidotti (flauto e sax dei Jumbo),
Marianna Cattaneo (regista del docufilm sul Capolinea),
Daniele Beretta (l’architetto di numerosi locali della musica, dall’Alcatraz al Fabrique)
Gianni Prudente (ingegnere del suono per Ariston, Cap, Mulino)
Alvaro Fella (voce e autore testi-musica dei Jumbo),
Giuseppe Panzironi (già nel gruppo I Balordi)
Gianantonio Gion Muratori (ideatore artistico dei locali Tricheco e Fragolaccia, già ne I Balordi)
Andrea Muratori (già nel gruppo I Balordi, collaboratore di Arlenghi in vari locali come il Vogue e il Village)
Mario Norsa (fondatore dei vari locali de Il Tricheco)
Livio Macchia (cantante e bassista storico dei Camaleonti)
Rolando Giambelli (presidente dei beatlesiani d’Italia)
Enzo Gentile (storico e massimo conoscitore del mondo pop musicale)
Vanna Revelli Marre (ballerina e cantante, prima dj al Charly Max)
Enrico Rovelli (fondatore dei locali Cartavetrata, Rolling Stone, City Square, Alcatraz)
Gaetano Liguori (pianista jazz e teologo)
Il libro Che Musica a Milano (Editore Zona, 428 pagg. 28€)  è a metà fra il Dizionario e la Guida dei locali della musica a Milano, dagli anni 50 ad oggi. Nel 2024 è stata pubblicata una nuova edizione totalmente rinnovata, ampliata e arricchita da un ampio capitolo fotografico.
È un omaggio alla città di Milano da parte di un curioso appassionato di musica che viene dalla periferia e quindi ancor più predisposto a vivere intensamente eventi che sono passati alla storia, fino a diventare egli stesso organizzatore di serate e concerti.
Sono 250 gli interventi raccolti negli anni, anche con persone che ormai ci hanno lasciato come Franco Cerri, Roberto Brivio, Paolo Ciarchi, Mario Coletta, Mario De Luigi, Bambi Fossati, Tinin Mantegazza, Roberto Masotti, Sergio Martin, Gianni Mocchetti, Piero Milesi, Marcello Olmari, Luigi Pestalozza, Sergio Poggi, Alberto Radius, Tony Spada, Ginto Tarantino. «Persone che ho avuto la fortuna di incontrare e che hanno partecipato alle presentazioni della prima edizione» dice Casiraghi.
In questa nuova edizione prende consistenza il capitolo Sale di registrazione, luoghi per eccellenza della musica, con vari interventi.
Non esiste nel panorama editoriale qualcosa di analogo: una mappatura rigorosa divisa su più capitoli che riguardano: locali storici (Santa Tecla, Capolinea, Charly Max, Tricheco, Intras Derby Club, Il Sotto di Arlati etc.), Locali della Musica A – Z (Blue Note – Spirit de Milan – Arci Bellezza – Bolgia Umana – Rolling Stone etc.), cabaret (Derby – Cab 64 – Nebbia Club etc.), locali notturni, night, locali alternativi, sale di registrazione, palchi a cielo aperto, teatri, palazzetti, fuori città.
Nella nuova edizione trova spazio un ampio capitolo con oltre 40 fotografie d’autore dei locali trattati, tra gli altri di Uliano Lucas, Silvia Lelli, Roberto Masotti, Mauro Pomati.
Una nuova edizione a distanza di 10 anni dalla prima, con una nuova copertina a cura di Gigi Cavalli Cocchi che ha firmato le copertine dei dischi di Ligabue, lui stesso batterista storico di Ligabue e poi nei CSI di Ferretti e Zamboni, nonché fondatore dei ClanDestino e Mangala Vallis.

Share this content:

Commento all'articolo