×

Le canzoni di Ivan Della Mea al Gerolamo con Alessio Lega

Le canzoni di Ivan Della Mea al Gerolamo con Alessio Lega

spettacolo Gente e gatti di ringhiera”
storie e canzoni di Ivan Della Mea
Domenica 5 maggio 2024 – ore 16
Teatro Gerolamo
Piazza Cesare Beccaria, 8 – Milano
con Alessio Lega – voce e chitarra
Guido Baldoni – voce e fisarmonica
Rocco Marchi – basso e percussioni
Durata spettacolo: 70 minuti
da 12 a 30 €
uffici: 02.36590120 / 122 | biglietteria 02 45388221 biglietteria@teatrogerolamo.it – info@teatrogerolamo.it – www.teatrogerolamo.it
 

Al Teatro Gerolamo torna lo spettacolo dedicato a Ivan Della Mea, il cantore e poeta di strada dalle memorabili canzoni. Dalla sua infanzia nelle periferie al Corvetto fino al suo giovanissimo esordio al Teatro Gerolamo, Della Mea ha lasciato un’impronta indelebile nella storia della musica e della cultura milanese.

Questo tributo è un gesto di riconoscenza nei confronti di un autore che ha scritto indimenticabili successi per la leggendaria Milly. Sul piccolo ma grande palcoscenico del Teatro Gerolamo, brani iconici come “El me gatt”, “A quel omm”, “La cansun del navili” e molti altri prendono vita attraverso le voci e le musiche di un trio straordinario.

Era il 1962 quando Della Mea si ritrovò sul palco del Gerolamo, da solo, di fronte a spettatori illustri come Fiorenzo Carpi e Pitta De Cecco. In un momento di pura spontaneità, durante l’intervallo di uno spettacolo di cabaret, Della Mea si mise a cantare le sue canzoni, lasciando un’impronta indelebile nella memoria collettiva.

Ma Della Mea non è stato solo un cantautore di successo. È stato un intellettuale poliedrico, un giornalista, un agitatore culturale, uno scrittore, un attore e uno sceneggiatore cinematografico. Nato a Lucca, si era trasferito a Milano, diventando milanesissimo nel cuore e nell’anima. Come il celebre Jannacci, anche Della Mea aveva esordito al Gerolamo, ma mentre il primo è stato celebrato, il secondo è stato in parte dimenticato dalla città.

Tuttavia, le sue canzoni vivono ancora, portando avanti il suo leggendario spirito ribelle e visionario. Brani come “La nave dei folli” e “Sudadio Giudabestia” raccontano storie di vita vissuta, di passioni e di lotte quotidiane, mantenendo viva la sua eredità artistica.

Oggi, grazie al talento di Alessio Lega, Guido Baldoni e Rocco Marchi, le musiche e le parole di Della Mea tornano a risuonare sulle assi del Teatro Gerolamo. Questo spettacolo non è solo un omaggio a un grande artista del passato, ma anche un invito a scoprire e riscoprire il fascino e la vitalità della Milano di un tempo, con le sue osterie, i suoi personaggi e le sue storie minime.

Nella foto: trio Alessio Lega 2  – ph. Giovanni Tagliavini

Share this content:

Commento all'articolo