×

A Lecco gli studenti fanno il restyling al loro liceo. Nel segno della street art

A Lecco gli studenti fanno il restyling al loro liceo. Nel segno della street art

A Lecco sta per essere ultimato un super murale niente meno che sulla parete di un liceo! Il progetto “Arte nelle scuole” è nato da un’idea di Massimo Gianquitto, appassionato divulgatore della Street art come espressione contemporanea e sociale.

La Street Art è ora al centro dell’iniziativa culturale proposta al Liceo Scientifico e Musicale Grassi di Lecco, che coinvolge sia gli studenti, guidati e coordinati ogni anno da un artista diverso, sia i docenti, per la realizzazione di un’opera di “Arte partecipata”. I ragazzi sono chiamati a proporre il tema del murale, in genere dipinto su pareti esterne, e a seguire tutte le fasi del processo creativo, dalla creazione del concept all’individuazione del soggetto fino alla realizzazione finale dell’opera. Gli studenti hanno realizzato i bozzetti che sono stati integrati nel progetto dell’artista, perché lo scopo di questo percorso è di coltivare nei ragazzi studenti un senso di appartenenza alla scuola.

Il risultato è un’opera monumentale con i suoi 800 mq che occupano la facciata principale della scuola lecchese, estendendosi su quattro lati con un’altezza di oltre 18 metri. Localizzazione del sito, ma anche lavorazione e uso dei colori sono stati scelti per entrare in relazione con l’edificato storico della città di Lecco, esercitando la propria azione sull’intorno e sulla città. A curare l’opera è lo street artist Giorgio Bartocci secondo il quale «L’interazione con la natura circostante di una pittura liquida astratta e riflettente è il concept principale del progetto, per comunicare un messaggio di unione e coesione tra l’Uomo, la Natura e il territorio. Attraverso la pittura murale, l’edificio vuole essere modificato con un codice di rivestimento, un messaggio di recupero, di miglioramento».

Naturalmente è stata posta molta attenzione al tema della sostenibilità: nei materiali scelti totalmente compatibili con le regole di rispetto dell’ambiente: atossici, igienizzanti.

Ed è già stata fissata la data dell’inaugurazione, il 18 maggio nella Sala Don Ticozzi dalle 9:00.

Share this content:

Commento all'articolo